La Juventus attende ancora il proprio allenatore, che avrà il compito di guidare il mercato, in entrata e in uscita. Sarri resta in testa, anche se in Inghilterra non si placano le voci sul futuro di Guardiola. Intanto Paratici è al lavoro su svariati fronti, con i bianconeri che tornano a corteggiare Pogba, che sembra aver concluso il proprio percorso al Manchester United, dopo una stagione abbastanza deludente della squadra e molte critiche rivolte al centrocampista dall’ambiente. L’ambiente Juventus, almeno sul web, sta vivendo una situazione particolarmente simile a quella cui si è assistito nel momento in cui Allegri è stato accostato e annunciato ai bianconeri, in arrivo allora dal Milan. Maurizio Sarri è garanzia di un gioco offensivo, mnemonico e particolarmente europeo. Alla sua prima esperienza al di fuori della serie A ha trionfato in Europa League, ma non basta ai tifosi bianconeri che non riescono a dimenticare il suo passato al Napoli. Se Higuain è stato ottimamente accolto, differente il discorso per il tecnico, che sulla panchina azzurra si è lasciato andare ad alcune dichiarazioni alquanto esplicite. Spopola così l’hashtag #sarriout, con una frangia della tifoseria che vorrebbe già esonerare il tecnico, ancor prima del suo arrivo. Ad alimentare i malumori c’è inoltre il sogno Guardiola, non ancora estinto del tutto nel cuore dei supporters. Ma il mercato Juve va avanti e guarda verso Chiesa. Incerto il futuro in casa Fiorentina, dove resta da capire quale sarà la dirigenza del prossimo anno. Dal sogno Europa League all’incubo retrocessione, sfiorata e non compiuta. È questa la situazione nella quale si ritroverà a giocare Federico Chiesa il prossimo anno. Il suo legame con la maglia viola non si discute ma è giusto che il giovane talento italiano aspiri a qualcos’altro. Le offerte di Juventus e Inter lo tentano. La Fiorentina però fa muro. Il comunicato pubblicato ne è una chiara prova, con il club che ha definito Chiesa un simbolo viola, di certo presente in rosa nella prossima stagione. Stando a quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, il calciatore sarebbe però pronto all’addio. Le prossime settimane saranno cruciali, soprattutto se a Londra dovesse finalmente sbloccarsi la situazione Sarri-Chelsea.
Intanto a centrocampo prosegue l’analisi di mercato per riuscire a riportare in Italia Pogba. Lo United non intende fare sconti e difficilmente scenderà sotto la soglia dei 100 milioni di euro. L’operazione potrebbe risultare fattibile soltanto nel caso in cui il club inglese accettasse una contropartita.

Please follow and like us: