Debutto amro per la nuova Juventus di Maurizio Sarri, anche si tratta di una semplice amichevole. Si è appena concluso l’esordio stagionale della Juventus. A Singapore, nell’International Champions Cup, il Tottenham ha prevalso per 3 a 2. A segno Lamela (30′), Higuain (56′), Ronaldo (60′), Lucas (65′) e con un grandissimo gol da centrocampo Harry Kane (93′).
E’ giusto fare però una premessa prima dell’analisi. Parliamo comunque della prima uscita stagionale, un’amichevole del 21 luglio. La prestazione e soprattutto il risultato contano veramente poco, vista la scarsa condiziona atletica delle squadre.
Nel primo tempo la Juventus ha incontrato difficoltà soprattutto nella fase di palleggio. Il Tottenham riusciva molto bene a pressare sia il portatore di palla, che le possibile uscite più vicine. Complice una condiziona fisica migliore in quanto gli Spurs inizieranno la Premier League il 10 agosto. Il pressing era ben bilanciato e ha messo spesso in difficoltà la Juventus. Da una situazione del genere nasce il primo gol di Lamela: Matuidi perde palla a centrocampo con la squadra bilanciata in avanti, contropiede Tottenham con Lamela che ribatte in rete la respinta di Buffon sul tiro di Parrott. Oltre a Matuidi, qualche colpa ce l’ha Rugani, che sarebbe dovuto uscire prima su Alli che conduceva il contropiede, invece di farlo entrare completamente in area.
Nonostante le difficoltà della Juventus, nel primo tempo ci sono state alcune note positive. Cristiano Ronaldo fa sempre il fenomeno (anche a luglio) e Cancelo mostra la sua classe. In difficoltà invece sia Matuidi che Mandzukic.
Nel secondo tempo, con i cambi, cambia l’ottica della partita. I più importanti sono Higuain per Mandzukic e Rabiot per Emre Can. Il francese si è piazzato come mezzala destra, ed ha aiutato Pjanic nel palleggio, a mantenere il possesso. Higuain invece ha attaccato molto la profondità, e si è trovato perfettamente con Bernardeschi, che gli giocava molto vicino. Proprio la vicinanza tra i due ha creato il gol del Pipita: uno due al limite dell’area e Higuain scocca un destro rasoterra, leggermente deviato, che si infila in gol.
La Juventus ha iniziato così a macinare gioco e a portarsi molto più spesso nella metà campo avversaria. Dopo poco arriva il secondo gol: cross rasoterra di De Sciglio, e Cristiano Ronaldo non può sbagliare in area. Da un’altra palla persa nasce il pareggio Tottenham: cambio di gioco prevedibile e lento di De Sciglio, Ndombele recupera e serve con un filtrante Lucas che in area non può sbagliare. Da qui i ritmi si abbassano, complice la stanchezza delle squadre. Quando la partita sembra destinata ai rigori, Rabiot perde palla a centrocampo e Kane si inventa un capolavoro da centrocampo che beffa Szczesny.
Da registrare anche il debutto di de Ligt, impegnato subito con giocatori di gran livello (Lucas e Kane), ma che ha fatto vedere una buona aggressività per essere alla prima partita.
Alcune cose buone, altre meno per la prima di Sarri e della Juventus. Troppo presto però per dare giudizi.
I Migliori in campo sono sicuramente Ronaldo, Higuain, Cancelo, Kane, Lucas e Lamela.
Tra i peggiori in campo sicuramente Mandzuki e Matuidi.

Please follow and like us: