Il “Sì” di Adrien Rabiot alla Juventus è atteso oggi 1° luglio. Ma il suo caratterino coordinato ad una smisurata autostima, sua e della madre-agente Veronique, dipingono uno scenario per nulla facile da gestire per Maurizio Sarri. L’ingaggio del centrocampista francese è davvero un affare o il proverbiale ambiente Juve lo “rivolterà come una calzino”?
Adrien Rabiot si appresta a diventare un nuovo giocatore della Juventus. IL centrocampista, che
si è svicolato dal PSG, che l’ha messo fuori rosa praticamente a metà della stagione da poco passata agli annali. Quando si tratta di lui, tuttavia, non si può dare alcunché per scontato. Nel 2014 tutto sembrava pronto per il suo approdo alla Roma di Walter Sabatini e Rudi Garcia e invece…
E invece la madre-agente Veronique si è rivelata una presenza davvero troppo ingombrante: ha litigato un po’ in tutti gli ambienti che il figlio ha frequentato, dall’esperienza giovanile al Manchester City alla prima col PSG, dopo che la dirigenza parigina si rifiutò di pagarle la trasferta al seguito del figlio in occasione del ritiro invernale in Qatar. Durante il prestito col Tolosa, Veronique ebbe a che ridire con l’allenatore Alain Casanova perché pretendeva di seguire gli allenamenti di Adrien a bordo campo. Infine, la nuova lite col PSG, che lo ha accantonato a metà anno dopo che il centrocampista si rifiutò di firmare il rinnovo, rimarcando le sirene del Barcellona. Questo giovane mezzala con una grande considerazione di sè, finì per avere problemi poi anche con il ct Didier Deschamps nella nazionale francese.
Riuscirà la Juve di Sarri a gestirlo?
La Vecchia Signora ha storicamente dimostrato più volte di saper gestire al meglio anche le situazioni più delicate ma questo nuovo acquisto per il team di Maurizio Sarri sarà fruttuoso o si rivelerà più che altro una gatta da pelare? Il classe 1995 è dotato di corsa, dribbling e grande visione di gioco. Tuttavia, negli ultimi mesi, ha giocato solamente con la formazione giovanile del PSG. Insomma praticamente è tutto da rifare. Si potrebbe tranquillamente dire che è già un giocatore, in qualche modo, da rivoltare come un calzino.
Vedremo come si comporterà il nuovo c.t. Maurizio Sarri

Please follow and like us: