La stagione 2018/2019 di Serie A è ancora nel vivo mancano quattro giornate al termine del campionato ma già ora, però, c’è chi pensa al nuovo anno calcistico. La Juventus avendo messo già in cassaforte lo Scudetto 2018/2019, può iniziare da ora a programmare la nuova stagione, definendo le proprie strategie per gli acquisti e le cessioni. Sono già tante le indiscrezioni sulle possibili trattative in entrata e in uscita in casa Juve. .
Anche in occasione della conferenza stampa pre Juventus-Torino, Massimiliano Allegri ha confermato la sua volontà di restare sulla panchina bianconera, ribadendo però di dover incontrare il presidente Agnelli. Il tecnico livornese ha rassicurato tutti sulle motivazioni personali in vista della prossima stagione. In vista della stagione 2019/2020 e per respingere gli assalti sul mercato di Inter, Milan, Napoli e Roma, la Juventus ha già piazzato il primo colpo di livello internazionale. Si tratta di Aaron Ramsey, centrocampista gallese in arrivo in estate a parametro zero dall’Arsenal. L’ufficialità dell’acquisto è arrivata direttamente dal sito internet della Juve lo scorso 11 febbraio. Nei giorni scorsi, il presidente del Lione Jean-Michel Aulas ha aperto le porte al trasferimento di Tanguy Ndombele alla Juve.
Le strategie in entrata della Juventus sul calciomercato dipenderanno, però, da chi sarà l’allenatore bianconero nella stagione 2019/2020. Massimiliano Allegri, a più riprese, anche dopo Inter-Juve valevole per la 34^ giornata di Serie A, ha ribadito l’intenzione di voler restare sulla panchina della Juve. Sono tanti, però, i nomi che circolano attorno alla guida tecnica della “Vecchia Signora”. Giovanni Branchini, procuratore sportivo vicinissimo a Allegri nonché intermediario che ha curato il passaggio di Pep Guardiola al Bayern Monaco, ha definito “impossibile” l’ipotesi che il tecnico catalano lasci l’Inghilterra. L’agente, invece, si è detto possibilista sul possibile approdo in estate di Federico Chiesa a Torino.
Sempre nel giugno 2020 andrà in scadenza l’attuale contratto che lega Moise Kean alla Juve. Il futuro dell’attaccante classe 2000 è un altro fronte caldo in uscita in casa bianconera, dal momento che l’exploit del giocatore nella seconda parte della stagione 2018/2019 (sei gol messi a segno a partire da marzo) ha ridestato l’interesse di diverse pretendenti nei suoi confronti. Si attendono novità, ora, sul suo destino, tra rinnovo del contratto o, in alternativa, possibile rottura e addio.

Please follow and like us: