In vista dei sorteggi Champion QUESTA JUVE FA PAURA.
Su La Stampa non si fa altro che parlare del fenomeno Juventus. Dopo aver visto l’Inferno, ora la Juve può sognare il Paradiso. Alla fine è proprio questa la cosa bella dell calcio. Ed è questo che da sempre più forza a Ronaldo, tanto da poter riscrivere del tutto la storia dei bianconeri regalando cosi una sorta di immortalità ai campioni d’Italia. Sopravvissuti alla quasi certa eliminazione, Allegri e i suoi uomini hanno tutta la forza e la voglia per tornare a Madrid: non più contro l’Atletico di Simeone, umiliato con il 3-0 dello Juventus Stadium, ma per giocarsi la Champions nella finale del 1° giugno. Considerando che anche il Real Madrid è incredibilmente fuori dai giochi, l’occasione è ghiotta per CR7 e per la sua Juve. Anche perché l’ultima volta in cui le due squadre madrilene non hanno partecipato ai quarti della coppa più nobile, la finale si disputava proprio nella capitale spagnola e la vinse una squadra italiana. Può sembrare quasi blasfemo il richiamo del 2010 e del famoso triplete dell’inter di Mourinho per gli juventini, ma corsi e ricorsi storici mettono in moto pensieri e calcoli in vista del sorteggio di Nyon. Domani, ore 12, nella sede della Uefa le 8 squadre che hanno superato i gironi ancora in corsa per la Champions scopriranno quale destino verrà riservato loro dall’urna con il sorteggio di quarti e semifinali. Sembra quasi di assistere alla Coppa d’Inghilterra, vista la presenza di Manchester United e Manchester City con Liverpool e Tottenham, mentre il dominio spagnolo al quale ci eravamo tanto abituati si riduce alla sola presenza del Barcellona con Ajax e Porto a fare da mine vaganti. Se tutti sognano un tabellone con olandesi o portoghesi, lo stesso pensiero emerge su chi non incrociare nelle sfide del 9-10 e 16-17 aprile: “Meglio evitare la Juve e Ronaldo”.

Please follow and like us: