Classe 1993, Mauro Emanuel Icardi è un calciatore della nazionale argentina e attaccante dell’Inter. Fa il suo esordio nelle giovanili del Barcellona, per poi approdare in Italia nel 2010, vestendo la maglie della Sampdoria. Il passaggio all’Inter avviene subito dopo, ed è proprio con la maglia nero azzurra che si afferma come uno dei migliori attaccanti a livello internazionale.

Nel 2014 – 2015 e nel 2017-2018 vince il titolo di capocannoniere della Serie A, rispettivamente con 27 e 29 reti in attivo. Entra nella top ten dei migliori marcatori nerazzurri in Serie A e, il 15 ottobre, è protagonista nel derby di Milano, segnando la tripletta che permette all’Inter di battere il Milan per 3-2.

Fatti, questi, che giustificano il fermento e l’interesse delle maggiori squadre, intorno all’imminente partenza di Icardi dall’Inter.

Icardi – Inter divorzio alle porte 

L’arrivo della revoca della fascia da capitano, è stato il campanello dall’allarme che ha fatto intuire ai tifosi che qualcosa non andava. Ad oggi il motivo del passaggio della carica da Icadi a Samir Handanovic non sono ancora chiari, anche se si sospetta sia una “conseguenza”, del sempre più vivo botta e risposta tra l’Inter e Lady Icardi, Wanda Nara.

Sono infatti in molti i tifosi a ritenerla responsabile dell’attuale situazione e della prossima partenza di Maurito, quasi messo alla porta dalla società. Le radici del diverbio si trovano in questioni di rinnovo di contratto, sfociate poi in un vero e proprio battibecco tra l’Inter e la signora, che le ha rese virali in un battito di ciglia.

Che sia stato atteggiamento poco gradito alla società, o che si tratti del semplice evolversi di un rapporto già alla frutta poco importa. Il lungo idillio neroazzurro di Icarci è ormai finito, ma di certo non gli manca la possibilità di scegliere la nuova squadra.

Icardi-Juventus: futuro incerto

All’atto della revoca della fascia da capitano Icardi è diventato un sorvegliato speciale della Juventus. Pratici è  molto interessato al giocatore ma, con la questione Marcelo aperta e gli stipendi stellari da pagare, l’argentino rappresenta più un’occasione da non perdere che una vera e propria “necessità”.

Inoltre, la sua contropartita dovrebbe essere la cessione di Dybala, che potrebbe cambiare ruolo in vista dell’arrivo del nuovo allenatore. Tutti questi dubbi sono stati manifestati dalla Juventus attraverso la sua volontà di voler chiudere l’affare si, ma in estate. Particolare, questo, che non solo ha suscitato il disappunto di Marotta con consecutivo commento riguardante il gol di Godin – vicinissimo a vestire i colori neroazzurri – ma ha anche rinnovato l’interesse del Napoli.

Icardi – Napoli: il Vesuvio all’orizzonte

Già in passato Aurelio De Laurentis ha provato a portare al San Paolo l’attaccante argentino, come sostituto del connazionale Higuain in partenza per la Juventus. L’affare all’epoca però non entrò in porto per diversi motivi, ma potrebbe diventare plausibile oggi. Il numero uno del Napoli ha infatti dichiarato, diversi mesi fa, di essere pronto alla cessione di alcuni dei suoi giocatori di punta, in modo da poter “svecchiare la squadra”: Mertens ha 31 anni, Callejón 32 e il neo-partito Hamšík 31.

Quindi, alla luce di questo nuovo punto di vista, De Laurentis potrebbe anche essere pronto ad effettuare un paio di cessioni di spicco, in modo da portare a Napoli un nuovo argentino. La Juventus, dal canto suo, potrebbe intavolare uno scambio con Paulo Dybala – come detto in precedenza dal futuro incerto – ricavandone così una plusvalenza da 100 milioni.

Per ora però. di certo c’è solo l’interesse di Napoli e Juventus nei confronti di Icardi.

 

LEGGI ANCHE:

Icardi-Juventus vicenda senza fine 

L’esultanza pubica potrebbe costare caro a Simeone 

Marcelo vuole la Juventus 

 

Please follow and like us: