Quando una squadra è formata da elementi con esperienza, che da anni militano con indosso sempre la stessa maglia è difficile riuscire a guadagnare dello spazio. Questo lo sa bene Benatia che, dal ritorno di Bonucci e complice il suo infortunio, ha giocato pochissime partite in bianconero. Il malcontento, più volte manifestato sui social, ha potare il difensore marocchino a spingere per la cessione. Ecco le sue dichiarazioni, e il saluto alla Juventus e ai tifosi

Essere la seconda scelta di certo non è facile per nessuno: soprattutto se poi, spostandosi altrove, la situazione sarebbe diversa. Per questo, Medhi Amine Benatia El Moutaqui ha deciso di volare in Qatar, risvolto che era nell’aria già da un po’ di tempo.

Lo scontento di Benatia alla Juventus ha radici profonde 

Sei presenze, cinque in campionato e una in Champions League, per complessivi 540 minuti. Nelle statistiche di squadra, era il terzultimo per partite giocate. Un impegno a singhiozzo che, dopo il derby di Santo Stefano, ha portato Benatia ad esprimere il proprio malcontento sui social network, tramite questo post :

«In questo periodo difficile, molti di voi mi stanno mandando messaggi di supporto e io voglio ringraziarvi – ha scritto il difensore su Instagram -. Tengo in particolar modo a ringraziare i marocchini del mondo che si prendono il tempo di scrivermi. Siccome non posso rispondere a tutti, vi confermo che senza dubbi continuerò ad avanzare a testa alta perché un leone non muore mai, dorme».

Pronta la risposta della Juventus e di Massimiliano Allegri, entrambi concordi sull’incedibilità del giocatore. Questo però non è bastato a Benatia che, ancora in panchina, ha deciso di partire per il Qatar in cerca di più spazio e per la sua famiglia.

Benatia e il post di saluti alla Juventus su Instagram 

Benatia era sicuro di restare, e di chiudere la sua carriera con indosso la maglia della Juventus, parole queste, indice di una certa amarezza da parte di chi, in quella squadra ci credeva. La vita però riserva delle sorprese e colpi di scena, e il difensore marocchino ha dovuto stravolgere letteralmente i suoi piani, pur di non rivestire più un ruolo marginale.

Voglia di vincere e famiglia, queste le motivazioni che hanno portato Medhi all’Al Duhail, prontamente sostituito dalla società con Caceres. Una scelta, la sua, che ha provocato dei malumori nei tifosi, a cui il giocatore chiede “comprensione”, tramite un post pubblicato su Instagram

View this post on Instagram

Ciao tutti. Dopo 2 giorni molto impegnativi volevo prendere il tempo di salutare questa grandissima famiglia @juventus .Giocatori tifosi staff technico staff Medical magazzinieri… e tutta la famiglia Juve che mi mancherà di sicuro. Lascio tantissimi amici che spero avrò modo di rivedere al più presto. Siete stati per 2 anni e mezzo il centro della mia vitta abbiamo vissuto tanto cose insieme e abbiamo ottenuto grande soddisfazione. A luglio ero sicuro che avrei finito la carriera insieme a voi poi purtroppo la vita ti riserva delle sorprese e quindi ho dovuto cambiare i miei piani ma sempre con voglia di vincere determinazione e cercando di fare una scelta anche al livello famigliare 🙏🏽🙏🏽grazie di ❤.capisco che qualcuno non vuole accettare la mia scelta ma vi chiedo solo di rispettarla. Forza juve e cercate di vincere tutto con questo gruppo splendido e tutto possibile. 🙏🏽🙏🏽❤ #forzajuve #finoallafine ⚫️⚪️⚫️

A post shared by Medhi Benatia (@m.benatia5) on

E, alla luce di tutto questo, non resta altro da fare che augurargli buona fortuna, sperando riesca a trovare quel che cerca..

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Leggi anche: 

Benatia spinge la Juventus a cederlo a gennaio

Juventus-Young Boys: Benatia non giocherà

 

 

Please follow and like us: