Quella tra Atalanta e Juventus, che si giocherà il giorno 26 dicembre alle ore 15, sarà valevole per la 18° sfida del Campionato di serie A. Il match si disputerà allo stadio Atleti Azzurri d’Italia che, per l’occasione, si è immediatamente avviato verso il tutto esaurito, con prezzi dei biglietti lievitati anche del 70%.

Tutta Bergamo attende quindi trepidante la partita contro i bianconeri che, guardando ai precedenti, non li vede vincitori dal 1989-1990

Atalanta – Juventus i precedenti

Analizzando le partite del campionato di serie A giocate tra Juventus e Atalanta, la bilancia pende a favore dei bianconeri che, nelle 57 partite disputate a Torino, hanno totalizzato 38 vittorie e 14 pareggi. La Dea è riuscita a tornare a casa con risultato pieno, soltanto in quattro occasioni.

La situazione non cambia di molto considerando anche i risultati delle partite disputate all’Atleti Azzurri d’Italia: le vittorie atalantine salgono ad 11, quelle bianconere a 63 e i pareggi invece, arrivano a 37.

La Juventus è la squadra contro cui, in tutta la sua storia, l’Atalanta ha perso più partite, con l’ultimo risultato favorevole che risale al 1989-1990: Stefano Tacconi fu battuto da Caniggia al ’74 esimo.

Atalanta – Juventus, come ci arrivano i bianconeri 

Mettendo da parte numeri e statistiche, quella tra l’Atalanta e la Juventus di oggi è una partita da non dare troppo per scontata. Guardando alle prestazioni recenti  infatti, quelle che ci si ritrova di fronte sono due squadre molto forti, ognuna a modo proprio.

La Juventus è la Juventus: l’attuale situazione della squadra, potrebbe essere riassunta anche con questa semplice frase. Padrona incontrastata del campionato di Serie A ormai da anni, la vecchia signora è alle prese con problemi d’infermeria ma, nulla che crei reali problemi a Massimiliano Allegri.

I bianconeri godono di una rosa talmente vasta, da garantire la costante presenza in campo di giocatori di un certo calibro. A tal proposito si vocifera già da giorni, che contro l’Atalanta l’allenatore lascerà riposare sia Chiellini che Ronaldo.

Si, perché l’unica nemica giurata della Juventus di questo campionato è la stanchezza, sia fisica che psicologica, viste le partite ravvicinate che la squadra si è trovata a disputare in quest’ultimo periodo.

Atalanta – Juventus, le buone prestazioni dei bergamaschi

Dal canto suo, l’Atalanta di Gasperini vanta una formazione che sta crescendo esponenzialmente in quest’ultimo periodo. Messe da parte le certezze date da Zapata, Ilicic, Gomez, Toloi, Masiello, de Roon e Freuler, due sono i giocatori da tenere d’occhio: Hateboer e Gosens, i laterali titolari del centrocampo.

Hans Hateboer, classe 1994, è il maratoneta della squadra, che in genere si ferma soltanto quando si trova di fronte alla porta. Robin Gosens, anch’egli classe 1994, vanta un fisico importante e una buona corsa. Non a digiuno di gol, a fare la differenza sono i suoi assist, in genere molto precisi e decisivi.

In generale, la coppia si è integrata bene all’interno dell’organico e, le due punte in campo, tendono a favorire molto il loro gioco, con degli automatismi di gran qualità.

Che le due formazioni ci regalino del calcio spettacolo, per questa partita delle feste? Al 26 dicembre l’ardua sentenza.

 

 

 

Please follow and like us: