Andrea Agnelli è un imprenditore italiano,  presidente della European Club Association, amministratore di Exor e, soprattutto, presidente della Juventus. Oggi, il presidente spegne 43 candeline, e noi vogliamo festeggiarlo così: ricordando i tanti successi che lui ha regalato a noi.

La Juventus di Andrea Agnelli, storia di un’ascesa globale

Andrea Agnelli è diventato presidente della Juventus nel 2010, precisamente nel periodo post calciopoli. Quello che gli si presentava d’innanzi era un compito di certo molto arduo ma, grazie al duro lavoro e all’ostinazione che lo contraddistingue, è stato capace di migliorare la situazione in “poco tempo”. La mossa vincente arriverà l’anno successivo, quando riuscirà a far sedere sulla panchina della Juventus Antonio Conte: l’uomo dei sette campionati vinti consecutivamente. Ma, l’ascesa della squadra è appena cominciata.

Dal 2015 a presidiare la panchina della vecchia signora è Massimiliano Allegri, che porta per ben due volte i bianconeri alla finale di Champions League, costruendo una squadra forte, dai fatturati in continua crescita. Ma, il tutto era solo il preambolo all’acquisto del secolo, Cristiano Ronaldo.

«Questo colpo l’abbiamo costruito nel tempo. Dal 2010, da quando ho assunto la presidenza della Juventus, anno dopo anno la nostra rosa si è impreziosita. Un campione dopo l’altro. E siamo arrivati a questo punto. Eravamo fortissimi anche senza Cristiano, è arrivata la ciliegina sulla torta»

Questa la dichiarazione del presidente durante la festa dello sport di Trento tenutasi lo scorso ottobre che, lascia presagire un futuro roseo per la squadra affidata a mani più che sapienti. Perché, come spesso usa dire proprio Andrea Agnelli:

il successo più importante è quello che deve ancora arrivare“.

Tanti auguri, Presidente

Please follow and like us: